mercoledì 17 giugno 2009

SPIKE


Ciao a tutte!! In questo periodo di giornate assolate trascorro molto tempo in giardino con le mie bimbe e da venerdì abbiamo un nuovo ospite!!

Adesso vi racconto la sua storia:

venerdì pomeriggio tardi eravamo in compagnia di amici quando abbiamo sentito un leggero rumore che provveniva dal pino che abbiamo di fianco a casa e... tac, dopo pochi secondi ruzzolando da un ramo all'altro ecco che atterra malamente un piccolo di gazza!!

La mamma era poco distante e lo chiamava, lui si è andato subito a nascondere nella siepe e noi l'abbiamo tenuto d'occhio perchè con 2 gatte in giro rischiava parecchio!!

Quando è inizato a fare buio lui si era addormentato sempre sotto alla siepe, la mamma non lo cercava più e così per salvarlo da morte certa (la Luna purtroppo non è la prima volta che si pappa un merlo e come dimensioni siamo lì, nei giardini confinanti ci sono 3 husky da un lato e 1 bulldog dall'altro....) l'abbiamo messo in una gabbietta e tenuto in casa x la notte.

Ha iniziato subito a pigolare x chiedere cibo, col becco spalancato, così abbiamo provato con un paio di pinzette....e... mangia come un falco!!! ^_^


Sabato abbiamo provato a liberarlo x restituirlo alla mamma, ma non poteva fare altro che restare nella siepe , non riesce ancora a volare , lei lo avrebbe alimentato ma stando lì in giardino non sarebbe sopravvissuto x i motivi che vi ho spiegato prima, quindo lo abbiamo tenuto con noi.

L'intento era quello di liberarlo tra 7-10 giorni sperando che riusisse a mettersi in salvo su un albero.... ma gli scrupoli se stavamo facendo la cosa giusta si sono fatti strada sempre di più nella mia mente....

Intanto lui è di una tenerezza infinita , sempre sabato mentre gli stavo dando da mangiare ha fatto un saltino sulla mia mano, ha iniziato ad arruffarsi le penne , poi piano piano ha fatto scivolare la testolina sotto l'ala e si è addormentato donandomi quell'attimo di dolcezza che non dimenticherò mai!! Potevo sentire il suo tepore e il battito del suo cuoricino, mentre piano il respiro gli gonfiava il petto...

Domenica mentre lo imboccavo ho sentito muovere le fronde del pino e tac un altro piccolino è ruzzolato giù!!! Questa volta l'ho preso subito e l'ho messo nella gabbietta x fare compagnia al "nostro" Spike (gli abbiamo già dato anche un nome!) ma il nuovo arrivato era disperato e piangeva mentre i genitori disperati pure loro volavano da un albero all'altro in preda allo sconforto....

L'unico tranquillo era proprio Spike che in mezzo a tutto questo trambusto ha chiuso gli occhietti e si è addormentato.....

Ho pensato che stavo sbagliando tutto, ormai con Spike dovevo portare a temine l'obiettivo prefissato ma che diritto avevo di privare anche questo piccolo delle cure dei genitori e della libertà?.... se avevo commesso un errore prima ora con lui ero ancora in tempo.... e l'ho liberato...
Purtroppo il mattino dopo lo abbiamo trovato morto sotto la siepe.....

Ma Spike poverino? Noi gli vogliamo già bene, ma proprio x questo motivo non possiamo più tenerlo , ogni giorno che passa con noi compromette sempre di più quella che sarà la sua vita futura , sarà sempre indifeso se non imparerà a temere l'uomo e gli altri animali....

Vedendolo aprire il becco e chiedere cibo anche alle nostre gatte che lo guardano con curiosità, ma capiscono che devono stare a debita distanza , ho iniziato a fare delle telefonate e oggi abbiamo deciso di portarlo qui http://www.centrotutelafauna.org/index.htm me ne hanno parlato tutti molto bene , poi vi racconterò, sarebbe bello poterlo tornare a trovare, so già che stasera ci mancheranno i suoi pigolii!!!

10 commenti:

Manimente ha detto...

Ciao,
perchè invece non tenerlo con voi??
Una coppia vicino a casa mia aveva addomesticato una gazza, tutti i giorni libera volava in paese al tabacchino, si prendeva una caramella e tornava a casa!! Da morir dal ridere . . . Magari alla fine starebbe meglio con voi che chiusa in una gabbia in un centro . . . no???

Cris ha detto...

Piacerebbe non sai quanto anche a noi!!! Ma la convivenza con 2 gatte , una delle quali abituata a cacciare prede grandicelle (punta persino i piccioni!!) non sarebbe rose e fiori, poi durante le vacanze non avrei nessuno che se ne occupi e comunque nel centro dove la porterò l'aiutano a crescere x integrarla nel suo ambiente LIBERA , non la lascerei assolutamente se la sapessi prigioniera tutta la vita in una gabbia!!!
;o)ciao! Cris

NuX ha detto...

Ma che tenero il vostro Spike... Vedrai che al centro riusciranno a reinserirlo nel suo habitat naturale.
Un bacio NuX

Federica ha detto...

ciao cri! che storia meravigliosa e che foto bellissime!!! spike è adorabile!..tra la tua storia e le foto nel blog di milvi.. mi si spezza sempre piu il cuore... io in questo periodo ogni giorno lotto con il problema della mia gatta che ammazza uccellini a tutto spiano :( ne ho trovati due minuscoli morti e uno (sempre passerotti) l'ho tentato di salvare dalle sue grinfie, l' ho curato alimentato per un paio di giorni, ma purtroppo è morto.. E come te, finchè ancora stava benino, ho vissuto anch'io l'esperienza di sentirlo addormentare sulla mia mano, è stato un momento che MAI dimenticherò.. E in quel momento ho pensato sai a cosa? ai cacciatori... non che in altri momenti non ci pensi eh! ci penso spesso e puoi immaginare cosa posso pensare di loro, ma in quel momento così magico.. così intenso ho proprio pensato "ma quanto odio ci dev'essere nel cuore di quelle persone per fare qualcosa a un essere così infinitamente adorabile?"... i gatti lo fanno per istinto e non si rendono conto, ma le persone lo fanno proprio con odio e cattiveria. non lo capirò mai!
sono sicura che al centro dove lo stai portando lo tratteranno benissimo! hai fatto la scelta giusta considerando la situazione (gatte ahhhrgggg) e tutto! un baciotto fede

Camilla Fedrigotti Curti ha detto...

Ciao cri, che bella storia che ci hai raccontato! Attendo notizie di com'è questo posto a sasso dove l'hai portato! Un caro saluto, Camilla

Lo ha detto...

brava hai fatto la scelta migliore...capisco i dubbi, chiedersi se è giusto, ma secondo me avete fatto il meglio e siete tenerissimi un bacio

pam ha detto...

Cris cara, nonostante Spike sia un amorino e conoscendo il vostro immenso amore per gli animali, so che qualunque scelta fatta, sarà stata quella giusta!

Un mega abbraccio Pam

mezzaluna ha detto...

Che dolcezza infinita e che malinconia....noi abbiamo avuto varie esperienze, dal piccolissimo Cippo che era un rondone, a Giada che era una gazza e da Dolò che era una civetta. Sono cresciute libere insieme a gatti e cani ovviamente sotto la nostra guardia costante e il loro nido per la notte. Le finestre e il balcone di casa aperti e per quello che è stata la nostra esperienza quando loro se la sentono spiccano il volo verso il cielo, uguale a quando spiccano il volo dal nido.
La cosa più difficile è proprio quella di riuscire ad alimentarli al posto della mamma e noi non sempre ce l'abbiamo fatta, ma non tentare è per loro morte certa, l'unico modo è riuscire a rimetterli nel nido, ma non è quasi mai fattibile direi.
Se ti dovesse ricapitare non avere paura per il suo domani, ti garantisco che appena sarà pronto volerà da solo nel suo mondo.

Manimente ha detto...

Esatto Mezzaluna . . . proprio questo intendevo . . . se gli animali imparano a convivere ( e io ho visto che si può . . . il nostro gatto si è abituato bene al nostro cane) tutto può filare e quando si sentiranno pronti sarnno loro a volare verso l'infinito!
Poi certo Cri, se il centro è sicuro e specializzato allora hai fatto altrettanto bene . . .
Un abbraccio

barbara ha detto...

Capisco la tua scelta e secondo me hai fatto al cosa migliore. Anch'io sono in lite con le mie gatte che ogni giorno portano un uccellino sulla porta...figuriamoci se ne avessero uno che gironzola per casa!
Ciao